[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4763: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4765: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4766: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4767: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
Liriportal.flysalerno.net - Forum • Leggi argomento - [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno
Board

[TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Tutti gli articoli sui vari organi di informazioni che parlano del "Costa D'Amalfi"

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 22 febbraio 2013, 14:28

Aeroporto, l'Enac firma l'accordo: gestione totale dello scalo alla spa salernitana
Iannone: «Un risultato storico, merito di tanto lavoro»

SALERNO - La società aeroportuale dello scalo «Salerno-Costa d'Amalfi» ha, adesso, la gestione totale della struttura. È stata, infatti, firmata a Roma la convenzione per l'affidamento ventennale che, adesso, attende soltanto il via libera - ma è una formalità - del ministero dei Trasporti. Alla firma dell'accordo hanno preso parte il presidente della spa aeroportuale Carmine Maiese, l'assessore provinciale Adriano Bellacosa, il presidente e il vicepresidente del Consorzio Antonio Fasolino e Antonio Ilardi, e il presidente della Camera di Commercio Guido Arzano. La firma arriva dopo 13 anni esatti: la domanda fu presentata il 22 febbraio del 2000
SODDISFATTI - «Un risultato storico per il definitivo rilancio dell'aeroporto Salerno-Costa d'Amalfi - ha precisato Antonio Iannone, presidente della Provincia di Salerno - si tratta di un decisivo passo in avanti per il potenziamento di un'infrastruttura strategica per lo sviluppo dell'intero territorio, rispetto al quale l'amministrazione provinciale, in questi anni, ha lavorato con impegno e determinazione». Soddisfazione anche dalla Camera di Commercio: «La stipula della convenzione per la concessione definitiva – ha detto Arzano – costituisce un’ulteriore fondamentale tappa che avvicina l’obiettivo di rendere lo scalo aeroportuale protagonista del rilancio socio-economico del nostro territorio».
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 12 marzo 2013, 10:20

Aeroporto Salerno, casse vuote: ci sono soldi solo per questo mese

La Camera di Commercio versa solo il 25% dei soldi destinati alla ricapitalizzazione: gli altri fondi a giugno

SALERNO - La Camera di Commercio ha versato 400mila euro. Ma la ricapitalizzazione complessiva dell'ente camerale, per l'apporto di liquidità all'aeroporto Salerno Costa d'Amalfi, è di 1,6 milioni. Il restante 75% dei fondi arriveranno, certo. Ma quando ci saranno i soldi. Cioè non prima di giugno. Di riflesso, a soffrirne è proprio lo scalo con sede a Pontecagnano. Che rischia di rimanere, dal prossimo mese, senza moneta in cassa per la gestione dell'infrastruttura. Come conferma il presidente della società dell'aeroporto, Carmine Maiese: «Il problema è serio - ha detto il vertice del Salerno-Costa d'Amalfi a "il Mattino" - questi fondi non basteranno neanche per un mese». Mancano anche i soldi della Provincia. Ma il presidente della spa amplia il ragionamento: «Manca tutto al momento: da un lato c'è il sicuro affanno finanziario che stanno vivendo gli enti pubblici, dall'altro le scadenze burocratiche. oggi si riunisce il consiglio di amministrazione proprio per affrontare la questione finanziaria. Speriamo di avere un deliberato sul quale procedere».
RICORSO AL TAR - Intanto giovedì prossimo il Tribunale amministrativo regionale del Lazio sarà chiamato ad esprimersi sul ricorso della Gesac - la società che gestisce lo scalo di Capodichino a Napoli - sull'inadempimento dell'Enac a nominare un commissario ad acta per ottenere la concessione dell'aeroporto di Salerno.
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 13 marzo 2013, 16:48

Aeroporto di Salerno, Fasolino:«Voli di linea non prima del 2015»
Il presidente dello scalo: ma per i voli stagionali riusciremo a garantire dei collegamenti importanti

SALERNO - Una vacanza sulla neve lo ha «graziato» dalle telecamere di «Presa diretta». Ma sebbene non sia stato intervistato dal bellicoso giornalista di Iacona, Antonio Fasolino, presidente del consorzio aeroportuale, ha comunque lo stesso qualcosa da ridire per il servizio trasmesso domenica sera sul «Salerno Costa d’Amalfi». «Il reportage sarebbe andato bene se fosse stato girato sette mesi fa quando davvero lo scalo era un parcheggio - obietta Fasolino - oggi invece con i traguardi che abbiamo raggiunto mi è sembrato un grave errore professionale non informarsi su quello che è successo in questi ultimi tempi per aggiornare il materiale girato». Naturalmente Fasolino, come la Camera di Commercio nell’«anonimo» comunicato diffuso ieri contro il programma di Rai3, passa in rassegna «gli importanti risultati che rappresentano una svolta decisiva per l’aeroporto», ovvero la sottoscrizione da parte della Società di gestione dello Scalo e dell'Enac della convenzione che disciplina la concessione ventennale in regime di gestione totale; l'inserimento dello scalo salernitano tra gli aeroporti di interesse nazionale, e in quanto tale meritevole di finanziamenti pubblici, nel piano emanato dal ministero dei Trasporti e l'avvio del processo di privatizzazione della società di gestione con la pubblicazione del relativo bando per la cessione della quota di maggioranza delle azioni (65%).
A TERRA - Ma un aeroporto degno di questo nome si caratterizza soprattutto per l’attività di volo. E in questo, bisogna riconoscerlo, il «Salerno Costa d’Amalfi», un po’ per sfortuna, un po’ per imperizia, non ha mai brillato. «Ho la sensazione - riprende l’ex assessore provinciale - che oggi Salerno sia pronta al decollo ma c’è qualcuno che pratica l’arte del masochismo territoriale e che per questioni di vanagloria personale preferirebbe che l’aeroporto non si facesse pur di non dover ammettere una sconfitta personale sulle politiche perpetrate per anni. E invece si farà». Il discorso è un po’ contorto ma è facile intravedere la sagoma del sindaco De Luca dietro i ragionamenti di Fasolino. D’altra parte non è stato De Luca, sempre a «Presa diretta», a chiedere l’intervento della Corte dei Conti sui milioni finora spesi nello scalo di Pontecagnano? «Io di inaugurazioni non ne ho mai fatte - marca subito la differenza il presidente del consorzio - anzi sono l’unico che ha chiuso i voli».

SOSPENSIONE - Già, sono ormai cinque mesi che i voli di linea sono sospesi. Quando riprenderanno? Fasolino è sbrigativo: «Il problema oggi è avere un aeroporto vero, io ho fatto tutto quello che la legge mi diceva di fare, abbiamo le carte in regola e solo con l’allungamento della pista si può pensare di avere utili anche d’inverno. Così com’è l’aeroporto può funzionare solo due mesi in estate, è un aeroporto stagionale». Oh, finalmente uno che ci chiarisce le idee. Quando avremo un aeroporto per dodici mesi? «Non prima del 2015, bisogna fare l’allungamento della pista», la risposta decisa di Fasolino. Per quest’estate, però, qualcosa comincia a muoversi: «siamo in trattative con una compagnia maltese per volare a Malta e Reggio Calabria con una quota di rischio davvero irrisoria e poi pensiamo di riprendere i contatti con AirDolomiti, persone capaci e puntuali, che dovrebbero garantire le tratte per Verona, Monaco e Olbia con qualche charter per Bratislava. Questo significa evitare gli sprechi».

Gabriele Bojano
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 14 marzo 2013, 12:31

Strianese: «Aeroporto di Salerno, in tre anni non si è fatto proprio nulla»
L'ex presidente dello scalo: La concessione ventennale l'ho avuta io, adesso la sbandierano come un successo

SALERNO - Per tre anni ha scelto la strategia del silenzio. Per tre anni non ne ha voluto sapere dell’aeroporto, che pure ha contribuito in modo determinante a realizzare, e delle continue beghe che girano attorno. Ora però basta. Augusto Strianese, ex presidente della Camera di Commercio di Salerno ed ex presidente del consorzio aeroportuale, torna in pista. E lo fa a modo suo, con la schiettezza che gli è più congeniale. Chiede «persone competenti» ma all’orizzonte vede solo «veti incrociati e corse alle poltrone».
Presidente, cosa sta succedendo al «Salerno Costa d’Amalfi»?
«Non lo so, posso solo dirvi che in tre anni non si è fatto niente. Io ho consegnato un aeroporto a tutti gli effetti tant’è che anche il Governo lo tiene in considerazione. Ho fatto i lavori nel giro di un anno, un anno e mezzo, sette gare pubbliche senza nessun ricorso al Tar e sono pure avanzati due miliardi e mezzo di euro che stanno alla Regione inutilizzati».
Oggi il problema è l’allungamento della pista.
«Io l’avrei fatto in quattro mesi, sento cifre colossali, si parla di 15 milioni di euro ma se si lavora su quella pista lì non ci vogliono tutti questi soldi. E si può lavorare senza chiudere l’aeroporto, come ha fatto Napoli».
Intanto però lo scalo è chiuso ai voli di linea. L’attuale presidente del consorzio, Antonio Fasolino, dice che fino al 2015, quando si definirà l’allungamento della pista, è meglio lavorare solo due mesi all’anno, durante l’estate.
«E i dipendenti dove li mette? In cassa integrazione? Io ne ho lasciati diciotto, non so quanti ce ne sono oggi».
Però una buona notizia c’è: finalmente è partito il bando per privatizzare.
«Secondo me sarà un fallimento perchè chi entrerà non metterà soldi suoi ma aspetterà i soldi dello Stato che non arriveranno. Ma lei sa quanto costava l’aeroporto negli anni dal 2003 al 2008?».
No, quanto costava?
«Ottocentomila euro all’anno. E sa quanto costa oggi? Tre milioni. E lei pensa che una società importante viene ad investire in un aeroporto che costa tre milioni di euro all’anno?»
Però c’è il discorso Gesac che non piace al suo successore in Camera di Commercio, Guido Arzano.
«Sono stato sempre disponibile alla gestione Gesac, ai tempi del ministro Lunardi fu sottoscritto anche un accordo di programma con Bassolino per la gestione unica degli aeroporti della Campania. Trovo assurdo che solo in Campania ci ostiniamo a tenere due aeroporti e due società che si fanno concorrenza tra di loro. Purtroppo le istituzioni salernitane hanno sempre contrastato la fusione con Napoli».
Qualcuno dice che Gesac se vuole venire a Salerno deve pagare. È d’accordo?
«Bisogna certamente sedersi a tavolino e strappare le migliori condizioni ma senza rivendicazioni di carattere economico, non possiamo pensare di avere soldi da Gesac, almeno in questa fase. Dobbiamo dare servizi alla popolazione, l’aeroporto non è un giocattolo da vendere per incassare soldi».
Capitolo compagnie di volo, fino ad oggi è andata maluccio. Sfortuna o incompetenza? «Fino ad oggi l’aeroporto ha ospitato compagnie che mettevano a disposizione orari e tratte che non erano interessanti per non perdere Capodichino. Le compagnie da una parte vengono a Salerno per guadagnarsi qualcosa ma dall’altra fanno gli interessi di Napoli perchè l’attività commerciale è tutta là. Ecco allora spiegati orari e prezzi sballati».
Come si rimedia allora?
«Ryanair non vede l’ora che si allunghi la pista per investire nell’aeroporto. Addirittura volevano aprire una sede a Salerno e dopo un anno ci garantivano un milione di passeggeri. Lo sa come è andata a finire?
No.
«Non siamo andati neanche all’appuntamento: la politica ci ha bloccati se no Alitalia si dispiaceva».
Presidente, però qualcosa di buono c’è: la concessione ventennale, l’inserimento nel piano nazionale.
«La concessione ventennale l’ho avuta io cinque anni fa, questa è solo un rinnovo. Chiedetelo ad Andrea Annunziata che all’epoca era sottosegretario ai Trasporti. Senza l’inserimento nel piano nazionale non avremmo avuto la concessione. Le danno come novità ma a me fanno solo ridere»
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

[TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda Pointbreak1974 » 17 marzo 2013, 22:45

Bah non so piu che pensare
Pointbreak1974
 
Messaggi: 595
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 15:40
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 19 aprile 2013, 10:23

Aeroporto, via al bando: rinviato ricorso Gesac
Il Tar rimanda alla sezione Lazio del Tribunale amministrativo
ogni decisione: ma lunedì scadono i termini della gara

SALERNO - Il Tar di Salerno ha trasferito ai colleghi della sezione del Lazio del Tribunale amministrativo - per competenza - il ricorso presentato dalla Gesac, la società di gestione dello scalo di Capodichino, contro il bando di gara per la cessione del 65% delle quote dell'aeroporto di Salerno-Pontecagnano. La richiesta di sospensiva immediata non è stata quindi accolta e questo garantisce - in sostanza - il via libera alla prosecuzione del bando per la privatizzazione della maggioranza delle quote della società dell'aerostazione salernitana. La Gesac faceva leva su una vecchia delibera della Regione che prefigurava una gestione unica per gli aeroporti della Campania.
RICHIESTE - Entro mezzogiorno di lunedì scadranno i termini per la presentazione delle domande di partecipazione alla gara e sarà difficile immaginare che la Gesac possa ottenere a questo punto la sospensiva. Resta da verificare se la società che controlla l'aeroporto di Napoli, a questo punto, parteciperà alla gara.
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 17 maggio 2013, 13:41

Aeroporto Salerno, al Tar vince la Gesac
Sospeso il bando per il «Costa d'Amalfi»
A novembre discussione di merito, ma la vendita ai privati
delle quote delle società di gestione è di fatto bloccata

SALERNO - Il bando di gara per la privatizzazione della società di gestione dell'aeroporto «Salerno-Costa d'Amalfi» è sospeso. Lo ha deciso il Tar del Lazio che ha accolto il ricorso presentato dalla Gesac, la società di gestione dell'aeroporto di Napoli-Capodichino, che aveva presentato un esposto ritenendo illegittimo il procedimento. Il Tribunale amministrativo ha dato ragione all'azienda, rinviando a novembre la discussione nel merito ma ritenendo plausibile la posizione della Gesac. Che, se da un lato si è sempre rifatta a una delibera della Regione Campania (presidenza Bassolino) - con la quale si stabiliva una regia unica nella gestione di tutti gli aeroporti della Campania - dall'altra ha impugnato il bando perchè tecnicamente l'iter non era stato formalizzato in sede ministeriale. La sospensione, adesso, rimette in discussione tutto. E blocca anche la procedura stessa del bando che si stava concretizzando, dopo le manifestazioni di interesse di alcune aziende private, con l'avvio della gara vera e propria per la vendita delle quote.


azzzz
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda antoschi » 8 giugno 2013, 17:23

antoschi
 
Messaggi: 718
Iscritto il: 3 ottobre 2009, 16:26
Località: Avellino

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 25 giugno 2013, 10:06

Aeroporto, De Luca detta la linea: ci vuole un decreto
Il viceministro irrompe nella gestione dello scalo salernitano. Fasolino: l'iter amministrativo è okay

L'aeroporto di Pontecagnano
SALERNO — «E' positivo che il sindaco De Luca si occupi dell'aeroporto di Pontecagnano cercando di risolvere i problemi, anche perché questo significa rispettare il suo ruolo istituzionale nazionale di viceministro alle Infrastrutture: il Costa d'Amalfi, infatti, è ormai parte della rete nazionale degli scali aeroportuali». Replica così Antonio Fasolino, presidente del consorzio aeroportuale, alle parole pronunciate dal sindaco De Luca. Un'apertura al dialogo che arriva dopo una valutazione non proprio tenera da parte del viceministro alle Infrastrutture. «Chi arriva a Salerno -ha detto De Luca- crede di essere in un'altra Italia. Abbiamo creato un'economia che ha evitato la morte della città, che appare piena di turisti, con i locali ed i bar a lavoro ed i cantieri in fermento». In questo scenario il primo cittadino inserisce però le proprie considerazioni sul futuro del Costa d'Amalfi: «Anche l'aeroporto -ha continuato De Luca- dovrà rientrare in questo progetto. In settimana c'è stato un incontro con le strutture governative per discutere di problemi tecnici. Il nodo da risolvere è la mancata concessione: occorre un decreto inter-ministeriale per completare la pratica della concessione e poi si potrà parlare della gestione».

LA GESTIONE - Un passaggio, quello relativo alla gestione dell'aeroporto salernitano, che non convince Fasolino. «Noi -puntualizza il presidente del consorzio aeroportuale- sposiamo in toto la linea dell'Enac: c'è un bando per individuare il futuro gestore dello scalo. Un bando che non si è inventato nessuno, che è stato autorizzato dall'Enac e dallo stesso ministero alle Infrastrutture di cui De Luca è rappresentante». Quanto al mancato completamento dell'iter amministrativo per la concessione definitiva si tratterebbe, a giudizio di Fasolino, di un falso problema. «Più che un problema -prosegue Fasolino- c'è un ricorso sollevato da un soggetto che aspira ad avere la gestione dell'aeroporto di Pontecagnano (Gesac, ndr). Il bando è stato autorizzato secondo quanto prevede il dm 521. La concessione definitiva è un atto dovuto, attendiamo da tempo il decreto ministeriale, del resto non è ancora spirato il termine perché il ministero proceda in tal senso».

LA GARA - Netta la difesa della scelta di procedere ad una gara per il gestore dello scalo: «La gestione -incalza Fasolino- sarà affidata a chi vincerà la gara, non si può cambiare posizione ogni giorno. La gara, del resto, è stata voluta ed autorizzata dallo Stato». Infine arriva una nuova manifestazione di disponibilità a collaborare nell'interesse del territorio. «Se e quando il vice ministro De Luca vorrà delucidazioni in merito alle questioni che attengono il Costa d'Amalfi - conclude Fasolino - saremo a sua disposizione, nell'ovvio rispetto dei ruoli istituzionali. Il tutto tenendo sempre presente che da una parte ci sono le istituzioni, dall'altra chi, legittimamente, aspira alla gestione dell'aeroporto. I risultati conseguiti nell'ultimo anno dimostrano che la filiera istituzionale si è mossa bene, saremo più forti con un rinnovato spirito di collaborazione». Intanto il prossimo 12 luglio il Consiglio di Stato si pronuncerà sul ricorso contro la sospensiva del bando ottenuta da Gesac. Nel frattempo lo scalo resta chiuso ai voli di linea.

Clemente Ultimo
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Corriere del Mezzogiorno

Messaggioda asessa » 29 luglio 2013, 9:07

Landolfi: aeroporto bocciato
Fasolino: sono solo fantasie

Botta e risposta tra il segretario Pd e il presidente
dello scalo sulla sospensione delle attività di linea

SALERNO — È ancora una volta l'aeroporto di Salerno il campo di battaglia su cui si scontrano gli opposti schieramenti politici. A riaccendere le ostilità una nota, diffusa ieri pomeriggio, con cui il segretario provinciale del Pd Nicola Landolfi definisce "a dir poco allarmanti" le valutazioni del ministero dell'Economia in merito alla concessione definitiva alla società Aeroporto di Salerno. «Nella relazione - dice Landolfi- suffragata in epigrafe da un parere altrettanto negativo della Ragioneria Generale dello Stato, non solo si parla di "regime precario" della società Aeroporto e di "carenza dei requisiti di solidità economica e finanziaria necessari ai fini del rilascio della concessione" stessa, ma si fa anche, esplicitamente, riferimento a perdite per quasi nove milioni di euro nel biennio 2009/2011, con previsioni di tre milioni di perdite aggiuntive per l'esercizio in corso e quello precedente. Il ministero esprime nel dettaglio anche perplessità forti sulle ipotesi legate alle strategie e al programma di investimento della stessa società». Quanto basta, a giudizio del segretario provinciale del Pd, per chiedere una netta inversione di tendenza rispetto alla linea tenuta in questi anni. Inversione che per Landolfi deve concretizzarsi in un azzeramento totale, presupposto indispensabile per ripartire "da zero". Definisce l'intervento di Nicola Landolfi un "comunicato assolutamente fantasioso" Antonio Fasolino, presidente di Salerno Aeroporto.

IL PERICOLO - «La nota cui fa riferimento il segretario provinciale del Pd -dice Fasolino- è precedente alla recente pronuncia del Consiglio di Stato, atto che ha il merito di dirimere l'intera vicenda: non c'è nessuna sospensione della convenzione, la gara per la privatizzazione è salva». Sul pericolo di un mancato affidamento della concessione Fasolino è netto: «Dal ministero - dice- è arrivata solo una richiesta di chiarimenti, la concessione è un atto consequenziale».
Quanto al "ripartire da zero" invocato da Landolfi è netta la presa di posizione di Fasolino: «Non bisogna per niente rifare tutto daccapo - incalza il presidente di Salerno Aeroporto-, c'è una gara in corso e bisogna portarla a termine: si deve finalmente aprire l'aeroporto ai privati. Soprattutto non si può pensare di tornare ad un vecchio modello di gestione, quello per intendersi affidato a non professionisti e che tanti danni ha prodotto all'aeroporto, ad iniziare dall'indebitamento. In questo ultimo anno abbiamo ripianato le perdite prodotte proprio da quel tipo di gestione ed oggi finalmente ci sono i presupposti perché il Costa d'Amalfi diventi un vero aeroporto».
Clemente Ultimo
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

PrecedenteProssimo

Torna a Rassegna Stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Information

Chi c’è in linea

In totale ci sono 3 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 3 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 254 registrato il 8 aprile 2020, 1:07

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti