[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/bbcode.php on line 483: preg_replace(): The /e modifier is no longer supported, use preg_replace_callback instead
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4763: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4765: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4766: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
[phpBB Debug] PHP Warning: in file [ROOT]/includes/functions.php on line 4767: Cannot modify header information - headers already sent by (output started at [ROOT]/includes/functions.php:3887)
Liriportal.flysalerno.net - Forum • Leggi argomento - [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro
Board

[TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Tutti gli articoli sui vari organi di informazioni che parlano del "Costa D'Amalfi"

Re: [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Messaggioda asessa » 30 novembre 2012, 13:36

Privatizzazione in pista Gesac data per favorita Fondi cinesi in lizza
DI REDAZIONE IL DENARO – MERCOLEDÌ 28 NOVEMBRE 2012
POSTATO IN: ECONOMIA

Conto alla rovescia per la privatizzazione dell’aeroporto Costa d’Amalfi di Salerno. Il prossimo 7 dicembre scade il termine per la sottoscrizione di una quota di capitale del consorzio (oltre 2.200.000 euro di azioni pari a circa il 30 per cento), come previsto dal bando con il quale l’ente aeroportuale salernitano si apre alla partecipazione di capitali privati. Sarà un primo banco di prova per comprendere davvero l’appeal che lo scalo salernitano esercita nei confronti degli investitori: siano essi società private, imprenditori, società di gestione (come la Gesac, data per favorita) oppure fondi sovrani (come quelli cinesi).
Nel frattempo i vertici del consorzio di gestione attendono che il Governo conceda il placet definitivo per la pubblicazione del bando per la privatizzazione dello scalo. Lo scorso 28 ottobre è scaduto il termine per la restituzione del documento ma si tratta di una data non perentoria.

Pochi capitali
L’apertura ai privati è una scelta obbligata. Di questi tempi, infatti, i soci pubblici come la Provincia di Salerno e la Camera di commercio hanno difficoltà nell’affrontare continui aumenti di capitale ai quali non fanno seguito adeguati introiti. “Debiti non ne faccio – annuncia in queste settimane Antonio Fasolino, presidente del consorzio Aeroporto di Salerno – e se in cassa non ci saranno soldi, per il periodo invernale non ci saranno neppure voli di linea, che a Salerno, come nel resto del Paese, hanno bisogno di fondi per la stipula dei contratti”.
Per ridare consistenza al capitale sociale servono non meno di 3 milioni di euro. Forse con il mercato cinese si può ragionare, al momento, sulla vendita di slot a compagnie private interessate a sviluppare un traffico esclusivamente turistico e a beneficio di ricchi clienti. Ma in questo caso entrerebbe in gioco il discorso sui servizi, che per una clientela di un certo tipo devono essere efficienti e di qualità elevata.
Tempi lunghi
Al ministero dello sviluppo economico continuano a prendere tempo per il via libera al bando. Il documento, trasmesso al ministero dell’Economia per una valutazione, rischia di rimanere incagliato tra gli ingranaggi della burocrazia. Con queste premesse il futuro non è roseo. A fine ottobre Sky Bridge, una delle compagnie attive presso lo scalo salernitano, ha rescisso il contratto in anticipo rispetto alla scadenza. Un segnale negativo.

Il caso “Capodichino”
Il gestore degli aeroporti di Capodichino a Napoli e Grazzanise in provincia di Caserta rivendica un accordo di tre anni fa con la Regione Campania. E attende la decisione del Governo circa il piano nazionale aeroporti, perché se passa la norma secondo cui sono privilegiati le reti locali la società con sede nel capoluogo regionale ha gioco facile a ottenere anche la gestione del Costa d’Amalfi. A Gesac, però, la strada è stata sbarrata sia dal deputato e ex presidente della Provincia di Salerno Edmondo Cirielli, che dal presidente della Camera di commercio di Salerno Guido Arzano. Quest’ultimo ha scritto una lettera ai parlamentari del territorio per chiedere il loro intervento presso il Governo, al fine di accelerare il nulla osta al bando internazionale, e ha definito “carta straccia” le pretese di Gesac e della sua proprietà, il fondo F2i di Vito Gamberale.
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Messaggioda antoschi » 11 gennaio 2013, 14:54

Aeroporto di Salerno: charter per Cina e Russia
DI REDAZIONE IL DENARO – VENERDÌ 11 GENNAIO 2013

L’Aeroporto di Salerno, in attesa della privatizzazione, vira sul traffico turistico. Dal prossimo mese di maggio presso lo scalo denominato “Costa d’Amalfi” cominceranno ad arrivare infatti charter provenienti da Russia, Cina e Paesi del Nord Europa, oltre che da altre destinazioni dove il prodotto Campania, inteso come bellezze culturali e naturali, funziona. Giunge così a compimento il progetto del presidente del consorzio Aeroporto di Salerno, Antonio Fasolino, volato qualche mese a Pechino, in Cina, per stringere accordi con compagnie che gestiscono collegamenti via charter. Inserire l’aeroporto di Salerno nel circuito turistico consente, da un lato, di fare promozione del territorio e, per altro verso, di incrementare le entrate del sodalizio che attualmente si occupa della gestione della struttura. La presenza delle coste amalfinata, cilentana e sorrentina rappresenta di per sé un attrattore di grande richiamo: lo stesso si può dire di siti come Paestum e Pompei. Messa così, la strategia che sta alla base dell’investimento sul traffico charter ha una sua logica, perché Salerno potrebbe specializzarsi nella gestione delle tratte turistiche e diventare un polo unico nel suo genere.
Il consorzio in queste ore sta valutando anche la disponibilità di cassa. Ed è pronto a presentare il conto a quei Comuni associati che sono in ritardo con il versamento delle quote. Pare, stando alle indiscrezioni che circolano da qualche giorno, che Fasolino e il vice presidente della Camera di Commercio, Antonio Ilardi, siano intenzionati ad avviare azioni giudiziarie per il recupero dei crediti. La prima amministrazione sulla lista nera sarebbe quella di Pontecagnano Faiano, al cui vertice c’è Ernesto Sica: il debito stimato, nei confronti del consorzio, ammonta a circa 1,5 milioni di euro.
Su questo versante i tempi sono lunghi. La gara, se non ci saranno intoppi, si concluderà a giugno del 2013. Fino ad allora, però, molte cose potrebbero cambiare. Tutto dipenderà dalle strategie del nuovo Governo e dalla spartizione in atto, ad altissimi livelli, tra i gruppi Benetton e Gamberale per il controllo del traffico aereo nazionale. Ambienti vicini ai vertici del consorzio Aeroporto di Salerno fanno sapere che al momento sono almeno quattro le società interessate a rilevare la responsabilità dell’organizzazione dei voli. Qualche nome? Ryanair di sicuro. Da verificare, invece, la posizione di Gesac. La società che gestisce Capodichino e, di fatto, anche Grazzanise preferisce entrare in gioco in una fase successiva.

G. S.
antoschi
 
Messaggi: 718
Iscritto il: 3 ottobre 2009, 16:26
Località: Avellino

Re: [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Messaggioda asessa » 11 gennaio 2013, 15:44

Cina???? uahuahuahuahuahauhauahuahuah

Ancora cu sta storia di Ryanair nella gestione....oh ma so di coccio sti giornalisti eh
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Messaggioda asessa » 26 aprile 2013, 9:50

Aeroporto Salerno: tre pretendenti per la gestione, 90 mln da investire

Tre società in lizza per la gestione dell’aeroporto di Salerno. A presentare offerte per rilevare il 65 per cento dell’attuale società che ha competenza sull’organizzazione del traffico da e per il Costa d’Amalfi sono Gesac,Geasar, che già controlla lo scalo di Olbia-Costa Smeralda in Sardegna e fa capo all’imprenditore e principe arabo Kharim AgaKhan, e Corporacion America, holding sudamericana che punta ad accrescere la propria presenza in Italia. Sullo sfondo della contesa c’è un più ampio progetto di controllo degli aeroporti italiani di seconda e terza fascia. Su questo terreno da tempo si scontrano il gruppo Benetton e il fondo F2i di Vito Gamberale (in foto), che tra l’altro controlla Gesac. Nella contesa, però, entra anche Aga Khan che, a quanto pare, è interessato a sviluppare una propria rete aeroportuale nel Belpaese legando tra loro le principali mete turistiche. Nel frattempo la gestione continua a essere appannaggio della società Aeroporto di Salerno, i cui soci forti sono Provincia e Camera di commercio, che però non sembra avere più molte risorse a disposizione per proseguire l’attività. Da verificare, a margine dell’assegnazione dell’appalto per gestire lo scalo (chi vincerà dovrà investire non meno di 90milioni in infrastrutture e adeguamento), in che modo si muoverà il prossimo Governo relativamente al piano nazionale degli aeroporti. L’orientamento dell’Esecutivo guidato da Mario Monti era quello di favorire reti locali e assegnarle a un unico gestore; in questo caso Gesac sarebbe stata favorita. Alla nuova società si chiede di investire nell’ampliamento e nel prolungamento della pista perché questo, a detta degli operatori del settore, è il passaggio principale da compiere per attrarre le principali compagnie nazionali e internazionali. Su tutte Ryanair, tuttora interessata a entrare nello scalo di Salerno
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Re: [TOPIC UFFICIALE] Il Denaro

Messaggioda asessa » 17 luglio 2013, 12:57

Aeroporto di Salerno, privatizzazione via libera del Consiglio di Stato
DI REDAZIONE IL DENARO – MARTEDÌ 16 LUGLIO 2013


L’iter per la privatizzazione dell’aeroporto Salerno-Costa d’Amalfi va avanti. Il Consiglio di Stato accoglie il ricorso contro la sospensiva emessa dal Tar relativa al procedimento. “I giudici di palazzo Spada – avverte il presidente della Provincia di Salerno, Antonio Iannone – confermano la validità delle scelte strategiche operate dalla Provincia di Salerno”. L’ex presidente della Provincia Edmondo Cirielli in qualità di presidente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati è stato in effetti un o degli artefici della procedura di sdemanializzazione dei suoli, condizione essenziale per l’autorizzazione alla gestione. In prima file nel procedimento anche la Camera di Commercio. Finora l’iter il bando per la privatizzazione dello scalo salernitano ha ricevuto diverse manifestazioni d’interesse.
Antonio Sessa - Presidente Associazione FlySalerno
Avatar utente
asessa
Amministratore
 
Messaggi: 8895
Iscritto il: 10 ottobre 2008, 9:31
Località: Salerno

Precedente

Torna a Rassegna Stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti


Information

Chi c’è in linea

In totale ci sono 0 utenti connessi :: 0 iscritti, 0 nascosti e 0 ospiti (basato sugli utenti attivi negli ultimi 5 minuti)
Record di utenti connessi: 254 registrato il 8 aprile 2020, 1:07

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti